Carteggio nautico

500px

No pictures were found

Mon, 2013-07-01 21:15 -- loxodromy

Gli strumenti che si usano per i calcoli delle coordinate, rotte e rilevamenti sono il compasso, usato per misurare le distanze e la squadrette nautiche per misurare gli angoli. Le operazioni eseguite sulle carte nautiche mediante questi strumenti è detto carteggio nautico.

Il calcolo delle coordinate di un punto sulla mappa si può fare in due modi:

  1. Usando le squadrette: per trovare la latitudine di un punto bisogna mettere l'ipotenusa della squadretta sul parallelo più vicino al punto di cui vogliamo calcolare la latitudine e trasliamo parallelamente con l'ausilio dell'altra squadretta sino al punto, segniamo con una matita il punto e ne rileviamo il valore. Per quanto riguarda la longitudine si procede in maniera simile solo che partiamo dal meridiano più vicino e trasliamo parallelamente con l'ausilio della seconda squadretta fino ad arrivare al punto e segniamo con la matita sull'asse delle longitudine il valore. Nel caso in cui arrivati al punto la quadretta non interseca la scala delle latitudini o quella delle longitudini o entrambe bisogna traslare la squadretta sino a intersecare le scale.

  2. Usando il compasso: si punta una estremità del compasso sul punto e l'altra estremità sul parallelo più vicino facendo attenzione che il segmento (virtuale) che unisce le due punte del compasso sia parallelo alla scala delle latitudini, poi ci si sposta parallelamente sulla scala delle latitudini e si mette una punta del compasso sul parallelo considerato e si legge il valore sulla scala delle latitudini. Lo stesso metodo si usa per trovare la longitudine questa volta considerando il meridiano più vicino e spostandosi sulla scala delle longitudini.

Riportare un punto di coordinate note sulla mappa, ci sono due modi:

  1. segnare sulla scala delle latitudini il valore della latitudine e su quella delle longitudine il valore della longitudine, tracciare un segmento parallelo alla scala della longitudine, approssimativamente sino al valore presunto della longitudine, tracciare un segmento parallelo all'asse delle latitudini partendo dal valore segnato sulla scala delle longitudini i due segmenti si incontreranno in un punto che è quello cercato.

  2. Si segnano sulle relative scale le coordinate del punto, si posiziona una estremità del compasso sul parallelo più vicino e l'altra estremità sul segno relativo alla coordinata, si trasla il compasso sul meridiano più vicino al valore di longitudine considerato che incrocia il parallelo. Si punta il compasso sull'incrocio e si fa un segno sull'altra estremità del compasso (attenzione a non cambiare l'apertura del compasso) sul meridiano. Si posizioni il compasso sulla scala delle longitudini con apertura fra la coordinata e il meridiano più vicino, ora si punti il compasso sul segno fatto in precedenza sul meridiano considerato e stando attenti a mantenere il compasso parallelo alla scala delle longitudini si segni sulla carta il punto cercato

 

 

I metodi più precisi sono quelli che utilizzano le squadrette nautiche o righe ma nella pratica dopo aver acquisito esperienza l'uso del compasso risulta sufficientemente preciso e più veloce da usare.

category: 
Share/Save
 
Powered by Drupal

Who's online

There are currently 0 users online.

Who's new

  • sonpeo
  • loxodromy
  • root